[ Read More ]"/>

Sindacato Europeo dei Lavoratori

a cura di Giuseppe Criseo

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter

 L’istituto previdenziale effettua il pagamento con bonifico postale, avvisando il lavoratore via sms e attraverso le stesse Poste.

Come si fa la domanda?

Il modello “ IG Str Aut” (cod. “SR41”) viene usato per il pagamento delle integrazioni salariali (ordinarie, straordinarie, FIS, Fondi e deroga) ai lavoratori all‘INPS
La procedura telematica di invio del modello prevede la comunicazione di dati utili alla liquidazione della prestazione e all’accredito della contribuzione figurativa, e nell’invio di un documento stampabile che il datore di lavoro deve far sottoscrivere al lavoratore beneficiario.

La procedura è precisa, non bastano assicurazioni verbali del datore di lavoro, come segnalato da alcuni, il lavoratore deve avere il modello sr41 e deve sottoscriverlo.

In realtà la norma ai tempi del coronavirus è stata modificata: Roma, 06-04-2020 col Messaggio n. 1508:

“La sottoscrizione del modello da parte del lavoratore non è realizzabile nell’attuale fase emergenziale a causa delle note restrizioni di mobilità dei cittadini.”

Il lavoratore deve essere informato come?

 Eventuali informazioni utili al lavoratore, potranno essere richieste dallo stesso al proprio datore di lavoro che avrà comunque la possibilità di stampare – come di consueto – il predetto modello.

Di conseguenza, le condizioni soggettive oggetto di dichiarazione di responsabilità da parte del lavoratore, contenute nel quadro G del modello cartaceo dell’“SR41”, non saranno più autocertificate, ma verranno controllate d’ufficio in modo automatico, attraverso la verifica dei dati presenti negli archivi informatici dell’Istituto.

La novità qua è ?

“Tra le novità introdotte e già operative vi è l’obbligo, in fase di invio del file “SR41”, dell’indicazione del numero di autorizzazione comunicato dall’Istituto, che consente l’abbinamento automatico del file “SR41” alla medesima autorizzazione. Tale adempimento è propedeutico al rilascio a breve dell’aggiornamento del programma che automatizza le successive fasi di lavorazione in carico alle Strutture territoriali che non dovranno più intervenire manualmente per effettuare l’associazione del file “SR41” con l’autorizzazione.”

L’informazione al lavoratore come avviene?

“Il lavoratore dovrà chiedere al datore di lavoro che non è obbligato a consegnare il documento con la richiesta della cassa integrazione, come in passato e questo però potrebbe ingenerare dubbi; sarebbe stato meglio meglio prevedere l’obbligo che una copia della richiesta inviata fosse messa a disposizione del lavoratore interessato.” ( Giuseppe Criseo-Segretario Generale del Sindacato Europeo dei Lavoratori).

Nel frattempo il lavoratore aspetta e i dubbi sono tanti, mentre i sodi non arrivano: colpa del governo, delle banche, delle aziende? Solito andazzo all’italiana con lo scarico di responsabilità ad altri.

E in caso di errore?

«Nella situazione emergenziale in atto – comunica l’INPS -, in considerazione della necessità di rendere disponibili al lavoratore le somme dell’integrazione salariale nel più breve tempo possibile, in presenza di errori nell’indicazione dell’IBAN, il pagamento verrà effettuato senza la sua correzione, mediante bonifico domiciliato».

pubblicato su Varese Press, giornale online

Categories: Comunicati

Comments are closed.

Popular Posts

legge per le Persone

Interventi ...

“UNITI PER UNIRE

“UNITI PER UNIRE” ;MOVIMENTO D’OPINIONE INTERNAZIONALE ,INTERDISCIPLINARE Cos’è questo nuovo movimento? Lo ...

Sindacato SEL: Sea

Sindacato Europeo dei Lavoratori _______________________________________ sito: www.sindacatoeuropeolavoratori.it e-mail: segreteria-generale@sindacatoeuropeolavoratori.it ...

La nota della Direzi

Riportiamo quanto pervenutoci dalla Direzione Generale dell'Asl in seguito alla ...

Sea Handling, il Sin

                    ...

Sponsors