Sindacato Europeo dei Lavoratori

a cura di Giuseppe Criseo

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter

LAVORI USURANTI

Posted by admin 0 Comment

(D.LGS N. 67 del 21.04.2011 – Ministero del Lavoro, Circolari nn. 15 del 20.06.2011 e 22 del
10.08.2011 – Ministero del Lavoro, Nota n. 1874 del 31.03.2016 – INPS, Messaggi nn. 12693 del
10.06.2011 e 16762 del 25.08.2011)
Anche quest’ anno permane l’obbligo, da parte del datore di lavoro, di comunicare, alla Direzione Territoriale
del Lavoro competente per territorio ed al competente Istituto Previdenziale:
a) entro il 31 marzo 2018 l’impiego nel corso del 2017 di lavoratori addetti all’esecuzione di lavori usuranti: lavoro
notturno, lavoro a catena e conduzione di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.
La suddetta comunicazione deve essere predisposta esclusivamente per fini statistici e, con riferimento ai lavoratori
notturni, deve indicare per ogni dipendente il numero delle giornate di lavoro notturno.
Per lavoratore notturno deve intendersi:
– lavoratori a turni che prestano la loro attività nel periodo notturno (periodo di almeno sette ore consecutive
ricompresi nell’intervallo tra mezzanotte e le cinque del mattino) per almeno sei ore per un numero minimo di giorni
lavorativi all’anno non inferiore a 64 giorni per coloro che maturano i requisiti per l’accesso anticipato alla pensione dal
1° luglio 2009 (elevati a 78 giorni per chi ha maturato i requisiti per l’accesso anticipato alla pensione nel periodo
compreso tra il 1° luglio 2008 e il 30 giugno 2009);
– lavoratori non a turni saranno considerati lavoratori notturni coloro che prestano la loro attività lavorativa per
almeno tre ore nell’intervallo tra mezzanotte e le cinque del mattino per periodi di lavoro di durata pari all’intero anno
lavorativo.
I datori di lavoro dovranno utilizzare esclusivamente il modello “LAV-US” disponibile sul sito del Ministero del lavoro
(www.lavoro.gov.it) ed il portale lavoro (www.cliclavoro.gov.it).
b) annualmente (per il 2017 entro il 31 marzo 2018) l’esecuzione nel corso dell’anno precedente di lavoro notturno
compreso in turni periodici oppure svolto in modo continuativo nel caso in cui risultino occupati lavoratori notturni
beneficiari delle agevolazioni pensionistiche in esame.
La suddetta comunicazione non è dovuta qualora sia stata effettuato l’analogo adempimento di cui al precedente
punto a).
I datori di lavoro dovranno utilizzare esclusivamente il modello “LAV-NOT” disponibile sul sito del Ministero del Lavoro
(www.lavoro.gov.it) ed il portale lavoro (www.cliclavoro.gov.it).
c) entro trenta giorni dall’inizio lo svolgimento delle lavorazioni a catena.
Si ritiene opportuno ricordare che l’omissione delle comunicazioni previste ai punti b) e c) é punita con la sanzione
amministrativa da €. 500 a €. 1.500 (l’omissione non deve intendersi applicata/moltiplicata in riferimento al numero
dei lavoratori interessati ma in base al numero di comunicazioni omesse ovvero contenenti dati errati o non

corrispondenti al vero).

Categories: Sedi

Comments are closed.

Popular Posts

UNITI PER UNIRE

“UNITI PER UNIRE

“UNITI PER UNIRE” ;MOVIMENTO D’OPINIONE INTERNAZIONALE ,INTERDISCIPLINARE Cos’è questo nuovo movimento? Lo ...

malpensa-jpeg

Sea Handling, il Sin

                    ...

LOGO S.E.L.

La nota della Direzi

Riportiamo quanto pervenutoci dalla Direzione Generale dell'Asl in seguito alla ...

ASL Busto

La risposta del S

Sindacato Europeo dei Lavoratori   sito: http://www.sindacatoeuropeolavoratori.it/ e-mail: segreteria-generale@sindacatoeuropeolavoratori.it tel.347 3142298 Segretario Generale - ...

sea-logo

Sea Handing, concili

sito: http://www.sindacatoeuropeolavoratori.it/ e-mail: segreteria-generale@sindacatoeuropeolavoratori.it Sea Handing, conciliare costi e futuro Non avrei pensato ...

Sponsors